Mano pesante del giudice sportivo per il Monopoli

168

Il Giudice Sportivo della Lega Professionisti Serie C, Not. Pasquale Marino, nella seduta dell’ 11-12 febbraio 2008, ha squalificato per una giornata i calciatori del Monopoli Giuseppe Aquino e Antonio D'Allocco per recidività in amonizione (4ª infrazione).

Lo stesso Giudice, con la stessa motivazione, ha poi comminato un'ammonizione con diffida all'attaccante Francesco Caracciolese (3ª infrazione). (continua)

 

Una pesante ammenda di 2.000 €uro è stata comminata alla società con la seguente motivazione: "perchè propri sostenitori, al termine della gara,
accompagnavano l'uscita della terna arbitrale dall'impianto sportivo, con ripetute frasi offensive e sputi che raggiungevano l'autovettura degli stessi

Il medico della società di C2 del Monopoli, Vincenzo Muolo, è stato squalificato per sei turni dal giudice sportivo della Lega di C: la decisione è stata presa perché il medico, rientrando negli spogliatoi, "ha tentato di avventarsi contro l'arbitro, oggetto anche di frasi offensive da parte dello stesso Muolo, senza riuscirvi per il pronto intervento delle forze dell'ordine". L'ultimo turno di campionato in C2 ha visto protagonisti anche altri medici sportivi: quello del Gela, Luca Sanderra, è stato fermato per 4 giornate per "ripetute frasi offensive all'arbitro" dopo essere stato espulso durante la partita per proteste verso lo stesso direttore di gara; quello della Pro Vercelli, Gianluca Gaudenzi, è stato squalificato per 2 turni per "comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara".